BAUMA 2016

 

A una settimana dalla fine del grande evento Bauma 2016, e dopo aver letto decine di recensioni, credo si possano azzardare alcune considerazioni.

 

Innanzitutto sono state confermate tutte le grandi aspettative che grazie ai social e a tutti i media si erano venute a creare attorno al più grande evento riservato a mezzi e macchine legate al mondo delle costruzioni. In termini di presenze è stato un record con oltre 580000 visitatori, provenienti da oltre 200 paesi .Inoltre, rispetto all'edizione precedente, erano presenti molti più espositori : 3423 provenienti da 58 paesi, e tutti hanno cercato di mostrare il meglio della loro produzione. Concordano tutti sul fatto che il Bauma è la vetrina ideale per mostrare tutte le innovazioni e si vede che negli ultimi tre anni in tanti hanno ripreso a fare ricerca ed hanno investito in innovazione.

 

Ormai in diverse parti del mondo la "crisi" è passata e alcuni paesi stanno decisamente volando. (Ora non entrerò in merito al fatto che ancora il nostro paese è fermo ai blocchi di partenza, non mi sembra il caso) A dimostrazione di questo, gli espositori erano soddisfatti dell’affluenza che c’è stata, soprattutto perché i presenti non erano solo curiosi, ma c’erano veramente tante persone interessate, e si sono iniziate diverse trattative e chiusi numerosi contratti,cosa sempre difficile in una fiera.

 

Lasciando stare le indiscusse potenze straniere, su tutte Liebherr, che come sempre ha messo in campo tutto il meglio dei suoi prodotti, ed è impressionante la quantità di macchinari che può fornire e l’eccellenza di ognuno di questi. Altra cosa stupefacente è il simulatore che era in prova, il livello di realtà raggiunto è notevole, sembrava di stare veramente su una gru, credo che nel giro di pochi anni le gru potranno essere pilotate anche da remoto e chissà magari un solo operatore potrà manovrare più macchie sparse per il mondo. Anche Manitowoc ha mostrato cose interessanti, la gru HUP con la torre telescopica ed il braccio che si apre in quota può essere un’ottima soluzione per alcuni lavori. L’autogru taxi eccezionale per le sue dimensioni ridotte. Ma anche le numerose imprese italiane hanno mostrato tanta innovazione e genialità, con mezzi e possibilità infinitamente inferiori riescono a stare al passo di grandi colossi. Chissà cosa potrebbero fare se unissero il loro know-how, lasciando stare i campanilismi che non fanno mai esplodere le nostre realtà nazionali in campo internazionale.

 

Vorrei fare una considerazione sulla tipologia degli acquirenti. Credo che sempre più la figura che si avvicina per fare degli acquisti sia il noleggiatore, figura che finalmente anche in Italia sta prendendo sempre più spazio all’interno del mercato, sono i noleggiatori che fanno ricerca di macchine e sistemi di lavoro che possono poi mettere a disposizione dei loro clienti, aiutandoli a risolvere le loro problematiche di lavoro. Le ditte che fanno noleggio in maniera professionale e di qualità non offrono solo delle macchine, ma offrono anche consulenza, per questo credo che i noleggiatori saranno sempre più dei consulenti e non solo dei fornitori.

 

Chissà cosa vedremo dal 8 al 14 aprile 2019.

 

Speriamo di vedere sempre più il nostro paese protagonista in questi eventi sia come espositori che come acquirenti!

 

 

 

 

 

News >

NOLEGGIO VS ACQUISTO Noleggio come strategia d'impresa

RIMEV compie 20 anni RIMEV 20.....2020........20

PROMOZIONE AUTEC RADIOCOMANDI Per il mese di Marzo Rimev vi offre una promozione sui radiocomandi Autec

BUON ANNO Un anno di Rimev

RIMEV E POTAIN Continuano le collaborazioni di prestigio di Rimev che ha intrapreso una nuova avventura con Potain, ditta di riferimento mondiale per il mondo delle gru.

NUOVO PROGETTO Finalmente viene svelato il progetto di cui è stato anticipato qualcosa nei giorni scorsi. Innanzi tutto vi ricordo i partecipanti: Rimev srl, Gruppo Facchini Città Soc.Coop,Morosi srl, Gruppo Venpa 3, Addestra srl.

BAUMA 2016 IL PIU' GRANDE EVENTO PER LE MACCHINE DEL MONDO DELLE COSTRUZIONI

Credits webit.it